Villa Peyron

Villa Peyron

La villa, il giardino formale e l’ampio parco di Villa Peyron si trovano in una bellissima posizione con una vista spettacolare su Firenze. Il toponimo del luogo prende la denominazione da una fonte cinquecentesca, immersa nel rigoglioso bosco a monte della villa e che fornisce per caduta l’acqua necessaria al funzionamento delle numerose fontane presenti nel giardino e nel parco. La Villa, verosimilmente, fu costruita su rovine di epoca etrusca, delle quali vi sono tracce evidenti nei sotterranei e nelle immediate vicinanze, come i muri ciclopici emergenti nel parco; col passare dei secoli fu sottoposta a rifacimenti e trasformazioni fino ad arrivare all’aspetto attuale per opera dell’architetto Giovannozzi, nei primi del Novecento. Il giardino, articolato su tre terrazzamenti degradanti verso sud, è sistemato con un parterre di bosso, lungo l’asse della villa. È a Paolo Peyron che si deve la realizzazione del lago e del sovrastante complesso architettonico e monumentale. Le statue, di pregevole fattura, che ornano il giardino, al posto di quelle andate distrutte durante l’ultima guerra mondiale, provengono dalle ville venete del Brenta.

via di Vincigliata, 2

Per informazioni:

tel. 055/200.66.233

martedì e giovedì 10.00-13.00 e mercoledì 14.30-16.30

e-mail info@bardinipeyron.it

Per visitare il Giardino di Villa Peyron:

aperture straordinarie:
– dal 31 marzo al 2 aprile 2018
– dal 25 aprile al 1 maggio 2018
– tutti i sabati e tutte le domeniche dal 2 giugno al 29 luglio 2018 e dal 1 settembre al 30 settembre 2018

Per info: www.bardinipeyron.it